La popolazione Lemba (Zimbabwe, Malawi, Sudafrica)

Due uomini Lemba

I Lemba sono una popolazione presumibilmente ebraica dell’Africa meridionale, molti dei quali vivono tra Zimbabwe, Malawi e Sudafrica. La comunità nell’insieme conta circa 70mila persone. Anche se parlano gli stessi linguaggi Bantu dei loro vicini africani, alcune delle pratiche religiose dei Lemba sono simili a quelle del giudaismo. Le loro tradizioni suggeriscono una loro migrazione in Africa, dalle comunità ebraiche dello Yemen.

Nonostante però i Lemba possano essere discendenti di antenati ebrei, non hanno praticato il giudaismo da molti secoli. Successivamente, alcuni hanno voluto passare all’ebraismo. Oggi, molti Lemba sono Cristiani o Musulmani.

Alcune delle pratiche religiose e credenze simili a quelle del giudaismo includono:
• Sono monoteisti (chiamano il loro Dio creatore Nwali).
• Riservano un giorno alla settimana alla santità e alla preghiera di Nwali (simile allo Shabbat ebraico).
• Pregano Nwali di tutelare i Lemba, considerandosi il popolo eletto.
• Insegnano ai figli di onorare il padre e la madre.
• Non mangiano maiale e altri cibi proibiti dalla Torah, o le combinazioni proibite dei cibi permessi.
• Il loro metodo di macellazione, che permette loro di consumare la carne, assomiglia alla scechità ebraica.
• Praticano la circoncisione maschile (modelli di organi maschili circoncisi sono stati trovati nel Gran Zimbabwe).
• Incidono una Stella di Davide sulle loro pietre tombali.
• Ai Lemba viene sconsigliato di sposare non-Lemba, così come agli ebrei viene sconsigliato di sposare non-ebrei.
• I Lemba seppelliscono i loro morti in posizione distesa piuttosto che accovacciata.

Possibile migrazione Lemba in Africa meridionale

Secondo la narrazione orale dei Lemba, i loro antenati maschi, che erano ebrei, lasciarono la Giudea circa 2500 anni fa e si stabilirono in un luogo chiamato Senna, migrando successivamente in Africa Orientale. Secondo gli scavi del ricercatore britannico Tudor Parfitt, professore di Studi africani e orientali presso la University of London, la posizione di Senna era molto probabilmente in Yemen, nello specifico, nel villaggio di Sanaw, che aveva una comunità ebraica molto vivace, ma ridotta a qualche centinaio i persone dopo la fondazione dello Stato d’Israele nel 1948.

Dopo essere arrivati in Africa, pare che la tribù si sia divisa in due gruppi, uno è rimasto in Etiopia, e l’altro ha viaggiato a lungo verso il sud, sulla costa orientale. I Lemba sostengono che questo secondo gruppo si sia stabilito in Tanzania e Kenya, costruendo quello che viene chiamato “Sena II”. Altri pare si siano stabiliti in Malawi, dove i loro discendenti risiedono tutt’oggi. Altri ancora si sono fermati in Mozambico, migrando inoltre in Sudafrica e Zimbabwe, dove sostengono di avere fondato o aiutato a fondare il “grande recino”.

I Lemba preferiscono che i loro figli sposino altri Lemba, sconsigliando il matrimonio con i non-Lemba. Le restrizioni verso i matrimoni misti rendono particolarmente difficile a un uomo non-Lemba di diventare un membro della tribù. Una donna che sposa un uomo Lemba deve imparare la religione Lemba, le regole alimentari e altri costumi. Può non portare nessun genere di stoviglie dalla casa paterna, visto che potrebbero essere state usate in maniera inappropriata. Anche i suoi figli devono essere cresciuti come dei Lemba.

I Lemba e “il tamburo che tuona”
La tradizione Lemba narra di un oggetto sacro, il ngoma lungundu o “il tamburo che tuona”, che venne portato con loro dallo Yemen. Tudor Parfitt aveva teorizzato si trattasse dell’Arca dell’Allenza, perduta a Gerusalemme dopo la distruzione Nabuchonosor nel 587 p.e. V. In un programma trasmesso dalla televisione inglese Channel 4, Parfitt sosteneva di avere trovato una copia persa dell’artefatto in un museo di Harare in Zimbabwe. Le analisi al carbonio hanno dimostrato si trattasse di un oggetto di 600 anni fa, e Parfitt ha sostenuto si trattasse di una replica fatta dai Lemba in Yemen, dopo che l’Arca originale venne distrutta.

Test del DNA:


Da Wikipedia: uno studio genetico del 1996 suggerisce che più del 50% dei cromosomi Y dei Lemba sia di origine semitica; un seguente studio del 2000 ha riportato più specificamente che un numero sostanziale degli uomini Lemba porti un particolare aplotipo del cromosoma Y noto come modello aplotipo Kohanim (CMH), così come, un aplogruppo del Y-DNA Aplogruppo J, portato da ebrei e altre popolazioni in Medio Oriente. Alcuni studi hanno anche dimostrato che non vi è un apporto semitico femminile al patrimonio genetico dei Lemba.

Un particolare clan tra i Lemba, il clan Buba, viene considerato dai Lemba come il clan sacerdotale. Il clan Buba ha portato la maggior parte di CMH trovato nei Lemba. Anche tra gli ebrei il marker è prevalente tra i Kohanim ebrei o i sacerdoti. Come raccontato dalla tradizione Lemba, il clan Buba “ha avuto la leadership nel portare i Lemba fuori da Israele” e in Africa meridionale.

Foto: Dono di libri ai Lemba

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s