Le celebrazioni di Shavei Israel per Chanukkah 2014

Di Brian Blum

Per 8 giorni, conclusi la scorsa settimana, le comunità di Shavei Israel hanno celebrato Chanukkah in giro per il mondo ebraico, accendendo la chanukkià (la Menorah di Chanukkah) insieme; friggendo (e poi mangiando) alcuni dei semplicemente squisiti sufganiyot (i krapfen di Chanukkah) e latkes (frittelle di patate); passando il tempo insieme a studiare le fonti ebraiche relative a Chanukkah con gli emissari di Shavei Israel; e anche facendo gare a premi offerti da Shavei Israel!

Ecco qui un giro delle comunità che hanno festeggiato queste 8 pazze serate:

Cina: così come negli anni precedenti, anche questa volta la piccola comunità di Kaifeng, ha acceso la prima candela insieme, ci racconta il nostro coordinatore a Kaifeng, Eran Barzilay. “Continuiamo a tradurre materiali in lingua cinese e li inviamo a Kaifeng” dice. “Peccato che non possiamo spedire anche qualche sufganiyot fresco da Israele!” (Comunità cinese con le loro Chanukiot)

India: Quando Chanukkah arriva, ai Bnei Menashe di Manipur e Mizoram piace fare sul serio. Nella comunità maggiore di Beit Shalom a Churachandpur, ci sono state competizioni sportive come pallavolo, calcio e tiro alla fune, con premi per i più forti maccabei moderni, racconta il nostro coordinatore in India, Meira Singson. (Non in India ma in Israele: immigranti Bnei Menashe accendono le candele di Chanukkah a Ma’alot)

La comunità di Moreh è stata un po’ più seriosa, con un rinfresco per il primo e l’ultimo giorno della festività, e con un “esame” di ebraico tenuto dal collega di Shavei, Ron Baite. In Sajal, c’è stata una gara di canto, corsi e un quiz di Chanukkah con tanti giochi, conclusi con una grande festa per l’ultimo giorno. Ogni comunità di Bnei Menashe in India si è raccolta per accendere insieme le candele ogni sera di Chanukkah.

Italia: Per il secondo anno, la comunità di Bnei Anousim in Sicilia e Italia Meridionale, è ritornata all’infausto Palazzo Steri – l’edificio che ha fatto da quartiere generale dell’Inquisizione a Palermo dal 1601-1782 – per accendere le candele in quelle che furono le prigioni. In questi anni l’inaugurazione della prima candela è stata seguita da circa 200 Bnei Anousim e dalle autorità locali.

Polonia: Ci sono state cerimonie di accensione con rinfreschi, canti e corsi di Torah tenuti dall’emissario di Shavei Israel, Rav Yehoshua Ellis, ogi sera a Katowice. La città ha anche ospitato una mostra intitolata “Polonia e Palestina – Due Terre, Due Cieli”, organizzata dal Museo Ebraico della Galizia di Cracovia. La mostra è dedicata al 130mo anniversario della Conferenza di Katowice, una conferenza cruciale dei gruppi sionisti, che si sono raccolti nel 1884 per sviluppare un piano di creazione dello Stato Ebraico.

Come a Katowice, ci sono state accensioni di candele ed eventi a Cracovia per ogni sera della settimana di Chanukkah. Per l’accensione della seconda candela, l’emissario di Shavei Israel nella città Rav Avi Baumol e la comunità hanno sponsorizzato CHANUKrAKow, una serata di divertimento e laboratori educativi (canti, cucina e riciclo), uno spettacolo del Coro Ebraico di Cracovia, un corso di Rav Baumol e la creazione di dreidel e filanti con gli anziani della Comunità Ebraica di Cracovia al Centro della Comunità stessa. Sabato sera. Gli ebrei di Cracovia hanno tirato fuori e i dadi e le carte per giocare al primo ChanuCasinò della comunità.

Russia: La comunità di Ebrei Subbotnik si è raccolta per l’accensione delle candele, musica e corsi nella sinagoga fresca di costruzione a Visoky. Alcuni membri più giovani della comunità hanno atteso Chanukkah con particolare ardore quest’anno – un gruppo di dieci studenti (e i loro genitori) hanno studiato Chanukkah nell’ambito dei corsi domenicali di Visoky e hanno anche fatto una festa pre-Chanukkah con gli insegnanti ebrei della vicina Voronezh, per studiare le canzoni ed entrare nello spirito festivo.
(Ebrei Subbotnik celebrano a Beit Shemesh)

La comunità di Ebrei Subbotnik in Israele ha organizzato le sue celebrazioni alla sinagoga Netzach Menashe di Beit Shemesh, dove molti dei Subbotnik vivono. L’emissario di Shavei Israel, Rav Zelig Avrasin, ha fatto da maestro di cerimonie.

Portogallo: Rav Elisha Salas, emissario di Shavei Israel per i Bnei Anousim in Portogallo, ha acceso le candele ogni sera della festa nella piazza pubblica di Belmonte, durante un evento sponsorizzato dal comune della città. Rav Salas è anche stato a Sintra, vicino Lisbona, per insegnare ad un gruppo appena formato di Bnei Anousim. Un gruppo di famiglie di Bnei Anousim di Porto, che hanno già completato il loro ritorno formale al Popolo Ebraico, si è unito a Rav Salas per dare ulteriore motivazione agli studenti nel processo che stanno per affrontare. Durante la sua permanenza a Lisbona, Rav Salas ha acceso le candele assieme agli Ambasciatori di Argentina e Israele (vedi foto a destra).
(Rav Salas a Lisbona con gli Ambasciatori di Argentina e Israele)

Salvador e Colombia: una festa per tutte le quattro comunità di Bnei Anousim in Salvador, si è tenuta la prima sera di Chanukkah. Anche la Colombia ha festeggiato, con l’accensione di candele nelle comunità di Bnei Anousim di Bogotá e Barranquilla.
(La comunità di Bnei Anousim in Salvador con la propria Menorah)

Spagna: L’emissario di Shavei Israel Rav Nissan Ben-Avraham, si è spostato tra Palma e Granada quest’anno per accendere le candele con i suoi studenti nelle loro case.

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s